La Salute al servizio dei cittadini e non dei politici. Ne parliamo a Cambiamenti il 7 aprile a Caltanissetta

cambiamenti

Accesso alle cure con pari opportunità per tutti i cittadini, promozione della fiducia in un sistema sanitario che sta crescendo ma che non viene percepito positivamente e che deve fare di più, prevenzione e promozione di corretti stili di vita e programmazione delle risorse e delle reti di diagnosi e cura. Sembrano concetti complessi ma sono la base per un moderno sistema della Salute.

Confrontarsi su questi temi, ascoltare le esigenze, creare percorsi che facciano crescere il sistema è lo scopo della terza tappa di Cambiamenti 2017. Venerdì 7 aprile, dalle 14:30 alle 18:30, presso il Cefpas a Caltanissetta (via G. Mulè, 1), organizzeremo gli Stati generali della Sanità siciliana.

“Vita e Salute” è il titolo del terzo evento tematico siciliano del Pensatoio di Sicilia 2.0 che si articolerà in 9 tavoli tematici moderati da 9 rappresentanti istituzionali, e a seguire 9 Focus per idee, proposte e analisi guardando al futuro della sanità. Vogliamo costruire una Sanità a servizio dei cittadini e non a servizio della politica”.

Federico Gelli, Baldo Gucciardi, Ignazio Tozzo, Rino Giglione, Silvio Borrello, Giovanna Gambino e Andrea Urbani sono sono alcuni dei tanti interlocutori che animeranno il terzo evento di Cambiamenti 2017.

Si partirà con una radiografia dell’esistente. Recenti stime Censis, infatti, ci dicono che undici milioni di italiani nel 2016 hanno dichiarato di aver dovuto rinunciare ad alcune prestazioni sanitarie, specialmente odontoiatriche, specialistiche e diagnostiche. Un dato inaccettabile per un Paese che si dice civile.

Se da un lato la coperta (economicamente parlando) è corta e non sembra sufficiente a rispondere a vecchi e nuovi bisogni, dall’altro la sanità cresce in terapie e diagnostica con costi a volte importanti ma con strumenti che devono essere messi a disposizione dei pazienti.

Prevenzione e programmazione in questo senso sono le due parole chiave per la sanità del futuro. Un futuro già iniziato grazie alla recentissima approvazione dei nuovi Lea (Livelli essenziali di assistenza) e del nuovo nomenclatore che rappresentano un passo in avanti importante proprio in questo senso con il riconoscimento di tanti presidi, di tante patologie e, per dirla in una parola, di tanti diritti dei pazienti.
Passi in avanti ne sono stati fatti con il piano di prevenzione ma tanto ancora si deve fare e il nostro impegno deve essere indirizzato al miglioramento delle cure sotto ogni aspetto, partendo proprio dalla prevenzione attraverso la realizzazione di corretti e diffusi programmi vaccinali e attraverso la promozione di corretti stili di vita per ottenere il risultato di una popolazione più sana e di una migliore qualità della vita.

Il nostro obiettivo, infatti, non deve essere quello dell’ospedalizzazione. L’ospedale è importante e fondamentale, ma deve essere l’ultima ratio. La prima sfida è la promozione dei corretti stili di vita per una popolazione più in salute e per una migliore qualità della vita. Parallelamente abbiamo strumenti straordinari che in passato non c’erano per eradicare le malattie, quali sono i vaccini che sono cresciuti esponenzialmente in offerta e in efficacia ma vivono una stagione di forte opposizione ideologica.

Insomma, ci troviamo di fronte a sfide importanti di crescita del sistema sanitario in tempi di ristrettezze economiche. Dobbiamo prendere il meglio da tutto ciò e approfittarne per far crescere la prevenzione e migliorare la programmazione. Sfide che sono scientifiche, sanitarie, mediche, organizzative ma che oggi sono anche comunicative perché comunicare correttamente la sanità significa anche implementare quel rapporto di fiducia che è alla base della cura e della prevenzione.

PROGRAMMA
07.04.2017
VITA E SALUTE – STATI GENERALI DELLA SANITA’ SICILIANA
CEFPAS – Caltanissetta
14.30 / 18.30

Introducono:
DAVIDE FARAONE
FEDERICO GELLI

9 TAVOLI TEMATICI:

  • Rete OSPEDALIERA Siciliana: opportunità e risorse – BALDO GUCCIARDI
  • Rete emergenza ed Urgenza (Pronto soccorsi e Seus 118) – IGNAZIO TOZZO
  • Formazione Specialistica e professioni sanitarie – RINO GIGLIONE
  • Sicurezza dei Pazienti e Risk management – FEDERICO GELLI
  • Sanità Animale ed Organi di Vigilanza – SILVIO BORRELLO
  • Politiche Sociali ed integrazione socio-sanitaria – GIOVANNA GAMBINO
  • Livelli essenziali di Assistenza – ANDREA URBANI

Lascia un Commento

Your email address will not be published.