Oggi, su La Stampa, un'intervista a piena pagina a Giorgio Gori. Si parla anche di Palermo

 

 

Oggi su La Stampa un lungo articolo di Federico Geremicca dedicato a Giorgio Gori. Un ritratto-intervista in cui si parla di politica nazionale e di rinnovamento, ma anche del suo sostegno per questa mia battaglia da candidato libero: diventare sindaco di Palermo per destabilizzare un sistema vecchio e malato, per dimostrare che le cose possono cambiare, per dare voce, finalmente, alle istanze dei cittadini. Procedendo per una volta fuori dai dettami delle burocrazie di partito, oltre le strategie stabilite dai poteri forti. Palermo, prima di tutto.

 

 

Dall’intervista a Giorgio Gori:

 

<< “Io penso veramente - e lo penso perché lo conosco bene – che Davide Faraone sia il miglior sindaco possibile per questa città. Non è soltanto uno che vuole cambiare le cose. Sa anche da dove cominciare visto che la macchina comunale la conosce bene. Non è per caso che è circondato da un gruppo di volontari giovanissimi e straordinari… E poi, per quanto può valere, è anhe l’unico candidato ad avere in tasca una tessera del Pd.”

“Cerco ci mettere un po’ d’ordine. Sono quello che quando arriva il lunedì o il martedì mattina chiede: avete fatto quello che vi avevo detto di fare?... Ma più o meno funziona, la squadra è affiata e anche se la battaglia di Davide sembra il ramake di Davide contro Golia, siamo ottimisti: la sua forza sta nella  distanza che ha  dai partiti, nel fatto che è un uomo libero, perché non deve favori a nessuno.”

 

“Qui siamo nel regno del favore e delle cortesie tra amici e amici degli amici: chiedi un favore per avere un certificato, una cortesia perché la tua pratica in Comune vada avanti, è una specie di scambio continuo dove i diritti non esistono più, e il cittadino è sempre in debito, e dunque meno libero. Non è mafia questa: ma certo è il terreno di colura per ogni possibile illegalità.”

 

“I partiti devono recuperare coraggio e lungimiranza, riprendersi l’onore perduto e la smarrita credibilità: è importante che accada e che accada in fretta”. Detto da chi aveva deciso di impegnarsi per “rottamare”, è una sorpresa. Ma anche, in fondo, un bel sentire…>>

 

L'articolo di Geremicca su La Stampa (27.02.2012)

 

 

 




 


geoblog, la citta' di domani

WikiPalermo - 100 idee per Palermo

Ecco le mie 100 idee per Palermo. Una piattaforma programmatica aperta e modificabile dai cittadini.