Bilancio regionale: Crocetta, dov'è la rivoluzione?

“Una proposta di bilancio in assoluta continuità con le proposte di Lombardo e dell’ex assessore Armao. Tagli lineari che colpiscono tutto indistintamente: cultura, ambiente, welfare. Uniche costanti, le risorse per precari, forestali ed enti locali, che senza vere riforme appaiono addirittura "diseducative".

 

Queste le dichiarazioni di Davide Faraone, deputato nazionale del Pd, in merito alla bozza di bilancio presentato oggi dal presidente Crocetta all’Ars.

“Continua a non destinarsi un solo euro per lo sviluppo, per il credito d'imposta, per agevolazioni alle imprese, al turismo. Oltre il sessanta per cento delle risorse – spiega Faraone -  sono trasferimenti ad enti locali, Asp e simili, il dodici per cento per pagare dipendenti e pensionati, l’otto per cento per funzionamento, il cinque per cento per interessi. 

Un bilancio ingessato – attacca il deputato - che non serve a nulla. Una struttura di 20.000 persone, dipendenti a vario titolo della Regione, pagati per sopravvivere e allungare l'agonia. Nessuna attenzione al futuro.

Urge l'apertura di un vero e proprio contenzioso con lo Stato – conclude Davide Faraone -  per riaprire la borsa chiusa dal patto di "stupidità". Oltre 4 miliardi di euro bloccati che sarebbero un toccasana per la Sicilia”.




 


geoblog, la citta' di domani

WikiPalermo - 100 idee per Palermo

Ecco le mie 100 idee per Palermo. Una piattaforma programmatica aperta e modificabile dai cittadini.