Formare subito commissione antimafia. Non ci sono giustificazioni o equilibri da preservare che tengano

«Il Parlamento non può ulteriormente ritardare la costituzione della commissione antimafia, non ci sono giustificazioni o equilibri da preservare che tengano. Dopo oltre tre mesi di Legislatura, ancora non abbiamo posto fine a questa pesante mancanza. Sul piatto non abbiamo solo gli atti criminosi e i delitti, dobbiamo occuparci delle stragi, del tema della commistione con la politica e dell’infiltrazione mafiosa in attività economiche.

Quest’ ultimo è un fenomeno oramai di portata nazionale e, nei momenti di crisi, si accentua poggiando sulle difficoltà economiche di famiglie e imprenditori.
Nelle  scorse settimane, la partecipazione calorosa di migliaia di persone alle diverse commemorazioni per la strage di Capaci e per la beatificazione di don Pino Puglisi hanno inviato l’ennesimo messaggio a politica e istituzioni: la cittadinanza è stanca, ma pronta a ribellarsi e non può essere lasciata sola».

«La Commissione antimafia procede nelle indagini e negli esami con gli stessi poteri e le stesse limitazioni dell’autorità giudiziaria, la sua mancanza oggi limita la lotta ai fenomeni mafiosi. Per il rilancio del Paese – conclude l’on. Faraone – le azioni di Governo e Parlamento devono puntare anche alla lotta alla criminalità organizzata che strozza, con le sue attività, interi territori e settori economici».




 


geoblog, la citta' di domani

WikiPalermo - 100 idee per Palermo

Ecco le mie 100 idee per Palermo. Una piattaforma programmatica aperta e modificabile dai cittadini.